.

Potete tagliare tutti i fiori, ma non potete impedire alla primavera di ritornare (Mao tse-tung)

lunedì, settembre 11, 2006

Nelle Auto

Vorrei esser con voi,
nelle vostre auto mentre tornate a casa dal lavoro alle 18:30
in tangenziale
in colonna
sulla strada che ogni giorno percorrete
Vorrei essere seduto su un fianco
accanto a voi
Vorrei guardarvi,
cantare,
pensare,
sbadigliare,
parlare da soli,
scaccolarvi,
vorrei vedere i vostri occhi spenti
fissare la targa dell'auto di fronte
vorrei sapere di voi delle vostre vite così diversamente uguali
e piene di particolari
Oppure vorrei distruggervi
farvi sparire dalla strada.
Perchè, in quel momento,
voi rappresentate il mondo che non voglio
mi rattristate perchè mi riconosco in voi vedo in voi la mia fine
Vi temo
Vedo in voi ciò di cui ho paura
Ma non vi conosco e
ad uno ad uno
quasi mi piacete
incorniciati dal vostro finestrino

2 commenti:

Lumaca Cangiante ha detto...

Ogni tanto anche io sono su una di quelle auto, quelle volte in cui piove troppo forte per la bici ed ho perso di nuovo l'ultimo autobus. E devo ammettere che mi piace da matti starmene in mezzo alla coda dimenticando di stare andando al lavoro, concentrata sulle espressioni arrabbiate degli altri autisti, mentre l'autoradio fa vibrare i finestrini di rock cattivo alle sette del mattino...

anarcoecologo ha detto...

Già già è bello quando ci si perde in quella atmosfera controllata dentro all'auto... spesso la gentesi fa prendere dal nervoso in quelle occasioni.
Io riesco ad apprezzarle solo perchè uso la macchina veramente poco...
quando ho scritto "nelle auto" ero in auto e guardavo le persone in coda dalla parte opposta della strada 1 ad 1
Siamo in tanti su questo pianeta