.

Potete tagliare tutti i fiori, ma non potete impedire alla primavera di ritornare (Mao tse-tung)

domenica, aprile 08, 2007

Pasqua e postumi

Oggi pensavo proprio di non farcela, mi sono svegliato e tutto l'alcol era ancora lì dentro di me, schifosamente invadente, orribilmente evidente. Non ho più il fisico, ho pensato, ieri non ho bevuto tanto, ma l'ho sentito tutto quando me sono tornato a casa.. spogliarsi per andare a letto è stato duro.

Stamattina mi flagellavo pensando che avrei fatto una figuraccia al pranzo pasquale in queste condizioni e soprattutto non avevo voglia di essere così.. indeciso se introdurre o espellere... di fronte alle meglio leccornie.

Decido di reagire muovendomi come narcotizzato, mi vesto pensando mooolto ad ogni gesto, riposandomi alla fine dell'atto, mi preparo per un giro in bicicletta salvatore... Parto e dopo 200metri quasi ero sicuro di dover vomitare.. invece la sensazione si assopisce, le vie del centro e le persone passano come ologrammi ai miei occhi.. chiedo aiuto alle forze della natura. Mi stendo al parco nel prato delle margherite all'ombra dell'albero più bello e rigoglioso.

La terra mi risucchia e mi rigetta dopo 1ora come nuovo, come uscito da un autolavaggio. Torno a casa pronto all'ingrasso.

2 commenti:

meija ha detto...

Eggià non hai proprio più il fisico :))

meija ha detto...

Non c'entra nulla, ma sembra che Fidel sia contro il bioetanolo come carburante e a pro gas e petrolio...prova ad informarti se ti va.
ci mancava solo questa.