.

Potete tagliare tutti i fiori, ma non potete impedire alla primavera di ritornare (Mao tse-tung)

domenica, maggio 20, 2007

Il dentro e il fuori

L'oroscopo diceva di smetterla con le colonne sonore o almeno di cambiarle, che non si può rimanere legati alle stesse emozioni per troppo tempo... L'oroscopo, non l'ho mai creduto ma mi ha sempre intrigato, lo sfidavo a vedere se ci prendeva ma quello di Rob Breszny dell' internazionale è veramente particolare e ogni sabato mattina un'occhiatina gliela do con gusto e curiosità. Oggi ci sono ricaduto nelle colonne sonore, consapevole ricerca di quelle emozioni, che un pittore illustrerebbe con colori tenui paesaggi isolati e semplici, malinconia. Perchè poi mi metto a pensare a delle cose e la mente si perde in labirinti di ricordi e sensazioni che manco mi ricordo più da cosa era partito tutto... e non servono gli esercizi meditativi di Rob Nairn sulla nuda attenzione... non servono. Anche se lui stesso scrive di non obbligare la mente a fare qualcosa che non vuole, non imporsi. Semplicemente consiglia di esserne padrone, esserne consapevole. Allora lì è bello, mentre corri sulle mura o pedali a 30 km da casa controvento, iniziare la consapevolezza di ciò che si sta facendo, la mente parte...bzz ahh la nuda attenzione devo esercitarmi ... bzzz nuda ttenzione .. nuda attenzione!... il richiamo, inizia l'analisi ... bzz movimento di gambe su e giù devo usare di più il flessore... del respiro ...bzzz dentro e fuori lento ... delle cose che si vedono ... bzzz guarda che bei campi di grano, oo ma il vento li ha ben schiacciati, e che bell'airone sulla sponda del canale, guarda le nuvole come sono tonde oggi che bel cielo... e poi ti accorgi che gli appleseed cast, che stai ascoltando cantano "I always know where i'm" è consapevolezza anche questa... bravi appleseed forse avete letto Rob Nairn anche voi !?
E quando ieri sera prima della grigliata, mentre camminavo alla luce del tramonto la mente da sola ha iniziato a rendermi consapevole..bzz stai camminando il piede rulla completo, tallone punta, goditi questa bella luce arancina...

"Fishing at night", Hugo Simberg olio 1898,
autore d
i "l'angelo ferito"
in esposizione fino ad oggi
a Palazzo Diamanti Ferrara.

2 commenti:

Lumaca ha detto...

Ciao... sta connessione non vuole tornare, per fortuna riesco ad approfittare dei pochi momenti di solitudine al lavoro...e se potessi scrivere nel blog ora scriverei un post molto simile a questo, la consapevolezza di quanto è meraviglioso gni istante della giornata, ritrovarmi molte volte al giorno a concentrarmi sulla parte migliore di ogni situazione che sto vivendo, senza sapere dove sto andando e consapevole di ogni mia scelta, anche se è il contrario di tutte quelle prese in passato. Poseidon fa il resto...

meija ha detto...

...mmm, capisco.