.

Potete tagliare tutti i fiori, ma non potete impedire alla primavera di ritornare (Mao tse-tung)

giovedì, marzo 13, 2008

mattoni rossi

I ragazzini sparsi qua e la sul prato
con le loro biciclette sdraiate sbilenche tra i fili d'erba
Steso sul prato ancora umido
per l'inverno non ancora finito
copulo con il cielo
Azzurro
nell'intreccio di rami carichi della prime gemme
Il sole scende,
la luna è già alta
illuminata da una luce discreta e chiara
Coppie di giovani strisciano i loro jeans uno sull'altro,
con in mano il cellulare.
Altri cantano
al ritmo della radiola a pile,
piccola e stonata,
canzoni dei Modena City Ramblers
Mamme corrono con i loro figli
troppo piano o troppo forte
per giocare alla pari,
nelle loro mani
spade di rami secchi.
Cortecce piene di muschio e gambe a penzoloni
Ore, giorni ed anni.
storie
incastrate tra fili d'erba
capelli,
mani e rami
Il suo sguardo perso nel vuoto
e le mani che frugano nella borsa di pelle nera
Un parco imprigionato dentro a mattoni rossi
racchiude la contraddizione dell'uomo.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Cavolo.
facciamo silenzio...questa è bellissima!

lasolitazi

Akinogal ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
TV Digital ha detto...

Hello. This post is likeable, and your blog is very interesting, congratulations :-). I will add in my blogroll =). If possible gives a last there on my blog, it is about the TV Digital, I hope you enjoy. The address is http://tv-digital-brasil.blogspot.com. A hug.