.

Potete tagliare tutti i fiori, ma non potete impedire alla primavera di ritornare (Mao tse-tung)

lunedì, dicembre 26, 2005

Trasporti

Inutile dirlo, le alternative ci sono !!!
Se parliamo di auto ad idrogeno ormai abbiamo capito tutti, che gli interessi dei petrolieri sono più forti e che prima di averle dovrà passare ancora un po di tempo...
Nell'attesa dovremmo essere noi i primi a cambiare atteggiamento... sono consapevole che è veramente difficile ma cazzo è importante!!
Vi voglio dare qualche tema di riflessione:
1)Perchè si continuano a comprare motori (benzina o diesel) con cilindrate superiori a duemila e con elevata potenza, quando il LIMITE in città è di 50Km/h e in autostrada è di 130Km/h. Io ho un 1.100 e raggiunge tranquillamente i 130, consumando sicuramente meno di un 2000 alla stessa velocità ...cosa ce ne facciamo??
2)Perchè ci si lamenta per il prezzo della benzina, quando, se dovessimo pagare effettivamente il prezzo per i danni che essa produce probabilmente l'automobile sarebbe fuori portata per la maggioranza delle persone.. la cosa che rode è che i soldi vanno ai Petrolieri, ma usiamo questa occasione per cambiare le nostre abitudini
3)Perchè facciamo fatica a fare 200 metri a piedi per poi passare ore in palestra a toglierci di dosso i chili in più causati dal nostro "benessere"
4)Perchè siamo tutti a favore dell'ambiente ma i SUV sono diventati il nuovo status symbol del potere... cioè che cazzo ti serve un fuori strada ibrido se quando vai fuori strada ti si apre in due e il lettore dvd (di serie) salta e la tapezzeria di pelle si rovina e il cerchio in lega si graffia... e .... e se giri in città passando da semaforo a semaforo hai consumato già 1 litro ??
5)Perchè il trasporto commerciale su gomma è esente dalla carbon tax (tassa sulla benzina) e poi i politici fanno finta di interessarsi all'ambiente costruendo gallerie che dovrebbero favorire il trasporto su rotaia devastando un'intera montagna invece di disincentivare i milioni di "camion" con azioni finaziare efficenti??
Basta.... pensateci la risposta io non la so ...
So che siamo messi male, e che ci stiamo rovinando la vita creandoci dei bisogni inutili e delle aspirazioni materiali veramente assurde..
Per me la "terza guerra mondiale" è quella che dovranno combattere i consumatori per difendersi dai commercianti senza scrupoli, dalle corporation ai limiti della legalità (non solo ambientale ma etica) ..Questa guerra si vince solo se i soldati sono tanti, intelligenti e critici... se la maggioranza inizia a fare acquisti mirati a volte spendendo poco di più, ma favorendo le imprese che hanno coscienza.
Lo so che è difficile

1 commento:

meija ha detto...

bello, giusto...e la risposta è che ci vorrebbe una rivoluzione alla francese (loro è dal 1789 che combattano)...ma questi italiani un po' italieni per le cose di casa, ce la faranno mai????
Spero nel profendo del mio cuore di sì, quel che è certo è che la mia vita la cambierò e vivrò in rispetto dell'ambiente per quanto mi sarà possibile e così educherò i miei figli...la mia prossima auto sarà un'ibrida benzina-elettica o magari me la progetto io a biogas!
Se ogniuno di noi ci pensasse qualche minuto ogni giorno, il mondo sarebbe più pulito! Come far pensare la gente??? Con i soldi ovviamente (quelli non li rifiuta nessuno), con incentivi comunali o statali! E tanta istruzione in più!