.

Potete tagliare tutti i fiori, ma non potete impedire alla primavera di ritornare (Mao tse-tung)

martedì, agosto 22, 2006

Aspettare o ricordare

"Perchè sei sempre triste ?"
"No sono triste"
"Si che lo sei"
"Non è quello, secondo me la gente vive per anni e anni, ma in realtà è solo una piccola parte di quegli anni che vive davvero e cioè in quegli anni in cui riesce a fare quello per cui è nata.
Allora lì è felice.
Il resto del tempo lo passa a ricordare o ad aspettare.
Quando aspetti e ricordi, non sei ne triste ne felice.
SEMBRI TRISTE, ma è solo che stai aspettando o ricordando.
Non è triste la gente che aspetta, nemmeno quella che ricorda
Semplicemente è LONTANA"
("Questa Storia" A.Baricco)

2 commenti:

meija ha detto...

LONTANA: un termine più azzeccato non lo poteva trovare!
Quanto è vero e quanto è bello essere lontani (anche se per pochi istanti) nei meandri dei tuoi ricordi e vederli così chiaramente che ti viene naturale sorridere e sentire il cuore stringersi e versare una lacrima.
Ma soprattutto c'è un istante che preferisco, uno, quello in particolare, quell'istante impercettibile in cui dal ricordo passi alla realtà e ti rendi conto che proprio grazie a quel ricordo, ora vedi la realtà con nuovi occhi...il tuo punto di vista è cambiato, come se il ricordo ti avesse elevato di un gradino.

anarcoecologo ha detto...

Già già un bell'attimo quello della nuova consapevolezza...
Quanto tempo è che mi sento lontano... maaa e devo ancora capire in che fase sono se ricordo o aspetto... o forse è un susseguirsi di ricordi e attese ... si così è meglio

ciao ciao