.

Potete tagliare tutti i fiori, ma non potete impedire alla primavera di ritornare (Mao tse-tung)

mercoledì, marzo 21, 2007

Le Vacche

12-2 Ixpanpajul, S.Pedro
Giornata da vaquero, spostare mandrie d vacche in camion, lungo bianche strade sterrate.
Mi sentivo inutile, facevo presenza ma mi divertivo ad osservare il tutto... Meglio agire che stare a guardare, preferisco essere utile, sudare...
Ho aiutato, corso dietro a mucche, scattato foto, annusato, sollevato, spinto, urlato, bagnato e corso..
Ho visto cose stupende e irripetibili.
Sono andato a prendere acqua in un piccolo paese, “aldea” in spagnolo. Mis ono steso su un prato verdissimo con l'erba tenuta corta dal continuo brucare di due maialini neri.
C'erano cani, bambini coloratissimi che giocavano e ridevano, frutta dolce mai vista, persone che continuavano a sorridermi. C'era il cielo così blu e l'erba così verde da non sembrare reali.
La signora della casa ci ha invitato ad entrare, ci offriva delle sedie e la TV se volevamo, per ingannare l'attesa. LA casa era ampia e vuota, 4 letti enormi, un armadio, un'amaca e tre sedie... niente finestre, solo rettangoli in cui il muro era assente. Incredibile quanto possa essere semplificabile la vita. La TV riceveva solo un canale, davano una telenovela.... non mi sarebbe interessata comunque, ero troppo preso a studiare i particolari.
Dietro di noi c'era la cucina, all'aperto, un piano di cemento e fuoco a legna..buona legna molto profumata. Nulla di più semplice ma non mancava nulla. Alle pareti c'erano anche i quadri. Uno, il più bello, era una cornice marrone che racchiudeva i mattoni del muro sottostante.

1 commento:

meija ha detto...

Sai che le tue foto trasmettono? Sembra il reportage di un freelander...esposizione?