.

Potete tagliare tutti i fiori, ma non potete impedire alla primavera di ritornare (Mao tse-tung)

domenica, maggio 06, 2007

il collezionista di tramonti

Ho sempre odiato l'alba.
Bei colori certo, ma troppo slavati.
Poi ci sono sempre le nuvole quando ti aspetti che il sole sbuchi dal mare,
e in città non c'è orrizzonte libero,
sembra che il sole esca dal tetto della casa di periferia
laggiù verso la fine della strada principale.
L'alba mi mette tristezza, per il solo fatto di averla vissuta.
Preferisco che la magia della trasformazione della notte in giorno
si compia senza la mia presenza,
voglio rimanere innocente e non saperne il trucco.
Il tramonto è stupendo.
Colori accesi e carichi,
colori che sono sentimenti.
Colori che premiano il compiersi della giornata.
Le nuvole non disturbano,
sono nuovi tubetti di colore per il sole,
nuovle e sole si danno sempre appuntamento
all'orrizonte.
Ho sempre sofferto gli inizi,
ai tempi della scuola andavo in depressione
tre giorni prima del fatidico rientro.
Ho sempre preferito la fine,
la certezza,
la ricompensa.
Domattina, prima dell'alba
inizierò il mio nuovo lavoro
Sarò fornaio.
Vegliando sui vostri sonni
vedrò cambiare la luce
dalle finestre,
impastando la massa,
che, dopo la magia,
sarà pane per rallegrare le mattine
dei lavoratori e pensionati.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

..Hola Amenawar,

ho letto Il collezionista e mi è sembrato bellissimo..devo riconoscere che alle volte scrivi ANCHE delle cose interesanti :)

..magari stasera ti porti la canzone di Bebe con le cuffiette e lavori la masa del pan contento e felice...

Buon inizio di lavoro..

un abbraccio

M

anarcoecologo ha detto...

A sii eh!
la prossima volta ti metterò delle bellissime percentuali per trarti in inganno!!
Amenawer lo sto scaricando..;)
Grazie e buon esame!

meija ha detto...

Bellissime parole e le foto? Bè...
buen trabajo chiquinito!