.

Potete tagliare tutti i fiori, ma non potete impedire alla primavera di ritornare (Mao tse-tung)

sabato, luglio 28, 2007

quando i verbi finiscono per ..amo

foto: Litter di Henry Lim

tra i miei amici è difficile sentire parlare di progetti collettivi
siamo tutti molto individualisti.
anche nelle vacanze
è raro che ci si accordi su una località
tutti insieme.
Ognuno dice la sua,
si tentano mesi di accordi
poi si parte
spesso in due o soli
Allora quando capita
che seduti al tavolo del bar più stronzo del mondo,
in quella via tunnel,
bollente fornace che rende arduo il compito di finire una birra
fresca per i primi 5 minuti,
quando capita che mi si dica
"Andre apriamo un'attività all'estero??"
o "dai Andre ci compriamo quel furgone in due"
Io respiro e assaporo,
vengo colpito nella sensibilità
stupito e felice
anche se so che sono parole buttate lì
che non c'è una ferma convinzione.
So che saltare la cena e farsi 5 aperitivi
apre il cuore a tutti
Però anche di illusioni vive il mondo
e io mi nutro
declinando i verbi
in attesa della prima persona plurale

Io sono
tu Sei
egli è
NOI SIAMO
voi siete
essi sono

5 commenti:

La Zingara Irrequieta ha detto...

Ciao Andre, ci sono ci sono, grazie per l'interessamento, sono stata via per lavoro ed a casa ho la connessione momentaneamente fuori uso!!! mi fa stra piacere leggere che stai lavorando con i bimbi ed in mezzo alla natura!! che bello!! buon proseguimento allora a presto!! ciaooooo!!!!

REALISTA SOGNATRICE ha detto...

che ci vuoi fare, anch'io continuo a declinare i verbi alla prima persona plurale o a fidarmi quando lo fanno gli amici, poi immancabilmente qualcuno tira pacco...e ti ritrovi con le ferie già programmate che saltano all'ultimo minuto.
Sono recidiva, non ci posso far niente...beate illusioni ;)

REALISTA SOGNATRICE ha detto...

di là da me trovi la risposta a quello che hai chiesto, e la risposta non è 42, non ti preoccupare! ;)
...adesso però sono io curiosa di sapere come procede con Dance dance dance!

pasticciera ha detto...

hai pienamente ragione, ma ricorda che per cambiare le cose non basta solo lamentarsi in 10 righe ma agire, se tu non fai niente non prentendere che gli altri facciano qualcosa, il rapporto individuale lo si sceglie e crea!

anarcoecologo ha detto...

già hai ragione, ma non mi stavo lamentando. stavo anzi rallegrandomi per il bel momento di pluralità.
Riguardo poi al mio modo di rapportarmi spesso nascondendomi dietro la sfiducia e la paura non costruisco molto, ma non parlavo di questo
ciao e benvenuta