.

Potete tagliare tutti i fiori, ma non potete impedire alla primavera di ritornare (Mao tse-tung)

giovedì, settembre 06, 2007

Nuova etichetta: le cose viste

Innauguro la nuova etichetta per i miei post con un immagine
di quelle che avere una macchina fotografica a portata di mana
con pellicola BN sarebbe stato perfetto.

Passavo in bicicletta in corso martiri,
ancora tra castello e teatro comunale,
uno dei posti più belli di Ferrara.
Sul marciapiede
una ragazza, sulla trentina
si ferma all'improvviso
il suo viso si illumina
con un sorriso incontrollabile,
mette le mani sul suo pancione
chiude la bocca
come volesse trattenere il respiro per sentire meglio.
Il "bimbo si muove" dice
al ragazzo al suo fianco,
con la voce e l'entusiasmo
di chi lo sente per la prima volta,
con il viso talmente felice
e stupido
da catturare a se tutta la mia attenzione.
L'uomo
privo di espressione
poggia la mano su quelle della donna,
qualche secondo solo,
nessuna emozione traspare dal suo corpo
rigido
robotico
Ritrae la mano
Per fortuna tanta immobilità
non ha scalfito l'espressione così bella
della ragazza
mentre
con la bici
mi lasciavo la scena alle spalle.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Dopo un giro di Blog per vedere come va l'organizzazione del V-Day, beh...questa ci voleva proprio!! Tenerezza e Dolcezza infinita.Amore allo stato puro.Ho un "dejà vu" e svanisco nei ricordi:i colpetti discreti di Checco,le capriole serali di Laura,i calci possenti di Miki,i movimenti impercettibili di Paolino.Giuro: erano "loro" già lì dentro.
Bellavventura, ragazzi di Corso Martiri....bellavventura!Chissà a quest'ora come scalcia là dentro, chissà cosa sogna....
Auguri, ragazzi di Corso Martiri e GRAZIE a Te, Andre!

Anononima(ma non troppo)

edilavorochefai ha detto...

bello.

REALISTA SOGNATRICE ha detto...

io non devo leggere ste cose, che poi mi torna la maternitite...
;)

anarcoecologo ha detto...

grazie zia
gazie edilavorchefao
RS su su non ci pensare