.

Potete tagliare tutti i fiori, ma non potete impedire alla primavera di ritornare (Mao tse-tung)

giovedì, luglio 19, 2007

la signora del balcone di fronte

scritto del 17-7
ore 1:20 am
"cosa faccio ora ? "
penso disteso sul letto con il libro in mano
troppo caldo per dormire, l'aria è talmente ferma che mi comprime
come la folla ad un concerto in prima fila
La finestra è spalancata.
La signora del balcone di fronte accende la luce nella sua cucina,
mi distrae dal libro.
la vedo,
e lei mi vede disteso sul letto con il libro in mano e la finestra spalancata,
per il troppo caldo
Ha capelli rossi di nylon
un tuta rosa con gli elastici alle caviglie,
suo marito è morto da millenni forse e a casa sua
è sempre tutto uguale,
So a memoria quello che si intravede dalla porta del suo balcone:
-tenda blu
-tavolo in formica di finto legno di rovere
-1 anta di un mobile rosso
-lampadario anni settanta con un piccolo orsetto in plastica pelosa marroncina appeso
al centro del lampadario.
La vedo sempre e lei mi vede
non ci siamo mai guardati
Lei non saluta mai e io se la incontrassi in giro
non la riconoscerei.
Solo la sua voce nasale e gracchiante
nelle sue litigate invisibili
la rendono reale

8 commenti:

La Zingara Irrequieta ha detto...

....bene! vedo che il caldo ed il periodo evidentemente un pò catartico non fa delirare solamente me.... almeno è consolante!!

anarcoecologo ha detto...

ma io non sto delirando... ah forse così peggioro la situazione ;)

Anonimo ha detto...

Te stai male...

Cioce

La Zingara Irrequieta ha detto...

mi spiego meglio, io catalogo o considero deliranti certi viaggi mentali che ad mi faccio e semplicemente riconoscevo nelle tue parole un pò di questo delirio.. ma poi scusa mica mi vorrai spacciare che sei proprio normale normale del tutto!??!?!? hiihih!

anarcoecologo ha detto...

NORMALE...non sia mai!!!
comunque capisco e son d'accordo

edilavorochefai ha detto...

la normalità..a trovarla..

:)

anarcoecologo ha detto...

magari meglio non trovarla, equilibrio quello si :)
anarcoec

Lisa ha detto...

guardare la gente, a volte irreale
baci della domenica